L’Europa favorisce l’Olio tunisino a quello Italiano ed Europeo

L’assurda proposta della commissione Europea che favorisce i prodotti dei paesi extraeuropei

Nei porti italiani arrivano ogni anno 56.000 tonnellate di olio scadente che viene sistematicamente spacciato per olio italiano.
Ma come può un olio extravergine italiano costare 3-4 euro al lito se per produrlo in Italia ce ne vogliono di più?
La risposta è semplice. Si presume che alcune aziende con un giro di fatture false facciano diventare in pochi giorni l’olio estero in olio italiano, vendendolo sul mercato a prezzi ribassati. L’Europa poi invece di controllare e fare provvedimenti che tutelino le nostre produzioni, si mette di traverso e contro la nostra agricoltura, proponendo di autorizzare l’importazione di altri 35.000 tonnellate di olio proveniente dalla Tunisia senza alcun dazio, che di fatto si aggiungono alle altre 56.000 autorizzate che in totale fanno 91.000 tonnellate all’anno per due anni. E’ assurdo come l’Europa, invece di tutelare i nostri olivicoltori con provvedimenti che possano garantire il vero Olio extravergine Italiano o Spagnolo o Greco ecc. si preoccupa invece di far entrare olio scadente proveniente da altri paesi non Europei, che quasi sicuramente diventeranno oggetto di frode su un mercato che dovrebbe essere tutelato anche a difesa dei consumatori che in molti casi hanno mangiato olio vecchio, scadente e non europeo spacciato invece per tale. In questo video che vi proponiamo c’è tutta la storia che riguarda questa questione così importante che dovrebbe stare a cuore a tutti gli italiani e gli europei in generale.
Fonte del Video: La 7 Attualità di Youtube
Ringraziamo il Programma La Gabbia per il bellissimo servizio realizzato.