La Potatura del Melo

Potare un albero, non è necessario. Le piante in natura infatti non necessitano dell’intervento dell’uomo, crescono e allo stesso modo crescono i frutti.La potatura va fatta o se la pianta è in particolari condizioni critiche ed irrimediabili o per contenere la dimensione della pianta, o per aumentare la produzione di frutti e fiori.

Come potare naturalmente un melo

potatura del melo

potatura del melo

Dunque, se siete alle prime armi, questa tecnica di potatura è senz’altro quella da adottare, per voi e per la pianta. Servirà infatti a donare l’aspetto che vogliamo alla pianta, pur lasciandola in modo molto naturale, aiutando la circolazione dell’aria e della luce che deve non solo risplendere sulla pianta ma anche penetrare all’interno della chioma.
Questa tecnica prevede l’asportazione dei rami completi, dunque già formati. Per tagliare un ramo non dovete spezzarlo né tagliarlo a metà, bensì il taglio netto va fatto laddove vi è la biforcazione del ramo. Non vanno lasciati pezzi o monconi. Fate molta attenzione alla struttura del melo, eliminate succhioni o polloni.
Quando si vanno ad eliminare i rami è opportuno farlo con criterio, la pianta deve comunque restare bella e armoniosa, quindi eliminate i rami secchi o rotti, anche quelli storti, infine quelli troppo vicini tra loro.

potatura del melo
Se volete essere precisi, potrete calcolare una certa simmetria della pianta e in base a quello orientarvi, altrimenti, potete semplicemente eliminare i rami, in base a quando detto in precedenza.
Continua a leggere l’articolo su giardinaggio.it: Potatura melo – Frutteto – come potare il melo